Le Nostre Birre

Essendo Churchill un amante del cognac, i mastri birrai di Carlsberg, pensando ad una birra per celebrare la sua visita, crearono Carlsberg Special Brew una strong lager beer con sentori di cognac.

Originariamente chiamata V-øllet (V-Beer), Special Brew è stata realizzata dai birrai Danesi in occasione della visita di Churchill nel 1950 in Danimarca.

Special brew è quindi il frutto della grande tradizione birraia di Carlsberg. Una birra di eccezionale qualità, creata per celebrare eventi straordinari, come la visita di Churchill, che i danesi consideravano un eroe, avendo fortemente contribuito alla fine della seconda guerra mondiale durante la quale la Danimarca aveva molto sofferto.

Carlsberg Special Brew venne lanciata sul mercato danese in occasione del Natale del 1952.

Ogni anno i veterani di guerra danesi, riunendosi intorno alla tomba di Churchill nel Giorno della Liberazione della Danimarca, commemorano un uomo così straordinario bevendo una birra altrettanto straordinaria, Special Brew, the "Commemoration lager", come fu definita dallo stesso Churchill.

La spillatura avviene tramite la pressione di aria esternamente al fusto, a differenza della classica spillatura tramite bombole di CO2, riducendo significativamente la carbon footprint del prodotto.

Alc. 9.0% vol - Contiene orzo.

_____________________ //______________________

Marketing

Dall'America un aroma intenso e agrumato Varietà di luppolo: 9 Luppolo dominante: Cascade Stile: American Ipa Profilo organolettico Una birra ad Alta Fermentazione dall'amaro accentuato. La sua personalità esplosiva è caratterizzata da uno speciale Bouquet di Luppoli che conferiscono un intenso Aroma Floreale e Agrumato.

Produttore

Birrificio Angelo Poretti Valganna dal 1877 Le nostre birre, luppolo dopo luppolo I mastri birrai del birrificio Angelo Poretti selezionano e combinano tra oltre 300 varietà di luppolo quelle che danno vita a ricette speciali, per guidarti alla scoperta dei diversi gusti e aromi della birra. Maestri del luppolo dal 1877. Le Oltreconfine Ricette speciali come quelle delle nostre Oltre Confine, birre ispirate alle tradizioni brassicole di altre nazioni per una continua scoperta di nuovi sapori e aromi. Birrificio Angelo Poretti è nato dall'intuizione di Angelo, che viaggiò all'estero per apprendere i segreti della produzione della birra e riportarli in Italia. Ancora oggi, i nostri mastri birrai viaggiano alla ricerca delle migliori varietà di luppolo e delle nuove tecniche di produzione della birra, riportandole nel nostro birrificio. Ricette uniche, ispirate alle tradizioni di altri paesi e reinterpretate dai nostri mastri birrai per farvi provare esperienze di gusto che lasciano il segno.

Paese di origine

Paese di Produzione Italia

_____________________ //______________________

La Grimbergen Triple è una birra belga prodotta dai birrifici Maes, in partenariato con l'Abbazia di Grimbergen, a Nord di Bruxelles.

È una cosiddetta "d'Abbazia” prodotta ad alta fermentazione e rifermentata in bottiglia con l’aggiunta di zucchero candito e lievito al momento dell’imbottigliamento.

Questa Grimbergen Triple ha un grazioso aspetto color giallo intenso. Birra molto strutturata, sprigiona aromi maltati con note molto dolci e profumi agrumati e fruttati.

In bocca, è caratterizzata da un gusto di malto, spezie complesse e luppolo fresco. Rotonda, diffonde un gusto amarognolo spiccato, sottolineato da un retrogusto di note di miele e vaniglia.

"Brucia ma non si consuma" è il motto dell'Abbazia di Grimbergen, fondata nel 1128 in un piccolo villaggio a nord di Bruxelles. Fu più volte incendiata ma ogni volta ricostruita, come una fenice che rinasce

dalle sue ceneri.

_____________________ //______________________

Le birre bianche stile belga hanno una lunga tradizione birraria, sono state prodotte in Belgio – e nell’Abbazia Grimbergen – dal 14 ° secolo. Anche in questo caso, i Monaci hanno dimostrato la loro competenza realizzando una birra bianca rinfrescante. Per raggiungere il carattere unico di una birra di abbazia, hanno usato materie prime selezionate ed esclusive. Un colore giallo chiaro, bollicine fini e aromi di frutta, agrumi, chiodi di garofano ecoriandolo con note di cereali e vaniglia già fanno di Grimbergen Blancheuna delizia speciale tra le birre bianche, ma il gusto di bergamotto è ciò che la rende una rara prelibatezza. E’ veramente unica nel suo genere.

Tipo di birra: Blanche

Gradi: 6%

Colore: Chiara

_____________________ //______________________

Marketing

L'armonia fra malto e luppolo 4° Luppolo coltivato in Italia Esistono coltivazioni di luppolo su larga scala in Italia? Pensavamo di no. Grazie alla collaborazione con una piccola eccellenza modenese che dal 2014 coltiva luppolo in Italia, i nostri Mastri Birrai hanno perfezionato la nostra ricetta originale utilizzando come 4° luppolo un luppolo Cascade Coltivato in Italia. Varietà di luppolo: 4 Luppolo dominante: Cascade Profilo organolettico Una pregiata lager, Generosamente Luppolata, dal corpo rotondo e caratterizzata dalla spiccata armonia fra la Fragranza del Malto e i Profumi del Luppolo.

Produttore

Birrificio Angelo Poretti Valganna dal 1877 Le nostre birre, luppolo dopo luppolo I mastri birrai del birrificio Angelo Poretti selezionano e combinano tra oltre 300 varietà di luppolo quelle che danno vita a ricette speciali, per guidarti alla scoperta dei diversi gusti e aromi della birra. Maestri del luppolo dal 1877. Le Originali 3 Luppoli, 4 Luppoli, 5 Luppoli, 6 Luppoli Originali per natura. Le birre da cui la storia del nostro Birrificio ha avuto inizio. Le Stagionali 7 Luppoli Ad ogni stagione la sua 7 Luppoli. Quattro ricette speciali pensate per accompagnare al meglio ogni stagione. Le Armonie di Gusto 8 Luppoli Armonie di gusto. Birre studiate per creare esperienze di gusto uniche in abbinamento a piatti che ne condividono gli stessi sapori e aromi. Le Oltreconfine 9 Luppoli Esperienze di gusto da oltre confine. Birre ispirate alle tradizioni di altre nazioni, per una continua scoperta. Le Bollicine 10 Luppoli Birre speciali dal perlage fine ed elegante, frutto dei lieviti usati per la spumantizzazione dei vini. Perfette per brindare ai momenti che contano.

_____________________ //______________________

La Guinness è una birra di tipo stout (scure e corpose), prodotta in Irlanda dal 1759 dalla Arthur Guinness Son & Co., nella sua fabbrica di Dublino. La guinness è probabilmente una delle birre stout più famose e amate in tutto il mondo, dall’aspetto e sapore inconfondibili. La sua storia leggendaria legata all’Irlanda e a Dublino, insieme al suo modo unico di comunicare, fanno della Guinness un mito assoluto veicolato in ogni angolo del pianeta - https://www.irlandando.it/cultura/irlanda-da-bere/guinness/

Caratteristiche della Guinness Tutti riconoscono la birra Guinness grazie al suo colore scuro, quasi nero, sormontato dall’inconfondibile schiuma bianca, compatta e cremosa, che la rende unica al mondo. Anche il gusto della Guinness è facilmente riconoscibile: amarognolo, dal retrogusto tostato, con note di caffè e cacao che anche i non intenditori possono avvertire sul palato. La Guinness appartiene alla categoria di birre stout, ovvero birre scure ad alta fermentazione prodotte con l’aggiunta di malto d’orzo e orzo tostati. Gli ingredienti Questa combinazione vincente di gusto e di corposità deriva dalla sua produzione assolutamente originale: la Guinness irlandese viene realizzata con acqua proveniente dalla sorgente di Lady’s Well, nella zona delle Wicklow Mountains, purissima e qualitativamente superiore rispetto alla birra Guinness prodotta in altri paesi del mondo con acque locali meno cristalline. Questo si traduce in una corposità e una cremosità maggiore della schiuma e in un sapore unico. Ma quali sono gli altri ingredienti? Luppolo, orzo maltato, orzo non maltato torrefatto e lievito. La tostatura Il caratteristico colore nero e il sapore amarognolo derivano invece dalla tostatura dell’orzo, un procedimento nato per sbaglio a cavallo tra il 1600 e il 1700: la paternità di questa tecnica se la contendono Inghilterra e Irlanda, nel loro eterno conflitto e nasce in un mondo fatto di camini accesi con la torba, di operai e portuali grandi bevitori di birra, di pub anneriti dal fumo e nebbia così spessa da sembrare pioggia. Qui il mito si fonde con la leggenda: per alcuni la birra stout, ovvero “birra forte”, nasce nel 1666 dopo un incendio a Londra. Per non sprecare le scorte di orzo bruciato, il re Carlo II ordinò di utilizzarle lo stesso per la produzione di birra e di distribuirla gratis alla popolazione locale degli operai portuali. Secondo la versione irlandese invece, in seguito ad un incendio del deposito di malto della Guinness, sarebbe stato Arthur Guinness in persona a decidere di non buttare via l’intero carico e di provare a produrre la birra utilizzando il malto bruciato, e quindi “tostato”. L’esperimento si rivelò un successo e il procedimento divenne l’elemento chiave della Guinness. La schiuma Per ottenere invece la caratteristica schiuma compatta e cremosa, il segreto è la spillatura con l’immissione di CO2 e azoto: a differenza della spillatura con l’uso di anidride carbonica, l’azoto non si disperde nel liquido, garantendo così che la Guinness rimanga “ferma”, con poche bollicine e creando la caratteristica schiuma compatta. Il grado alcolico La Guinness ha una gradazione alcolica di 4,2% ma l’azienda ha creato nel tempo alcune varianti con una gradazione maggiore, come ad esempio la Guinness Special Export che raggiunge l’8%. - https://www.irlandando.it/cultura/irlanda-da-bere/guinness/

_____________________ //______________________

Descrizione: Carlsberg Pilsner, ispirata alla omonima birra creata per la prima volta nel 1904, è una birra lager connotata da una luppolatura di media intensità che esalta gli aromi erbacei e resinosi provenienti da selezionate varietà di luppolo utilizzate e chiamate «Carlsberg Aroma Hop».
Una birra bilanciata in cui l’amaro viene equilibrato dalla dolcezza del malto d’orzo, che dona a questa birra dei caratteristici sentori di cereale e un colore dorato.

ABV: 5,0%

Abbinamenti:
Perfetta con prodotti da forno, carni grigliate e formaggi freschi.

Valori nutrizionali

Kj/100 ml 185
KCAL /100 ml 45
Grassi g/100 ml 0
di cui acidi grassi saturi g/100ml 0
Carboidrati g/100ml 3,5
di cui zuccheri g/100 ml < 0,5
Proteine g/100ml 0,4
Sale g/100 ml 0

_____________________ //______________________

Kronenbourg 1664 è ottenuta con i migliori luppoli accuratamente selezionati, si caratterizza per il suo malto “pale” che le dona un caldo color oro. È una birra dal corpo leggero, dalla schiuma fine e aderente e dal gusto moderatamente amaro. La sua particolarità sta nel delicato aroma flore- ale che viene sapientemente equilibrato dal gusto leggermente dolce, donando un sapore unico che rivela note di susina, albicocca secca, miele e pera.

La marca 1664 è stata lanciata nel 1952 in occasione dell'incoronazione della regina dell'Inghilterra. L'origine del suo nome viene dall'anno 1664 quando Jérôme Hatt (1633-1675), dopo aver conseguito il diploma di mastro birraio, aprì a Strasburgo in place du Corbeau la Brasserie du Canon, che soltanto più tardi fu rinominata Kronenbourg.

Molte birre compongono la gamma 1664, in particolare per le più conosciute sono:

  • 1664 Blonde, birra principale dell'industria della birra, è una birra di fermentazione bassa, di tipo lager pils. È una birra di colore biondo, quasi giallo, la sua schiuma bianca è densa e le sue bolle sono fini.[1] Il suo odore è predominato dal malto ed i luppoli aromatici floreali utilizzati per la sua fabbricazione, con note di frutta gialla macerata, di miele, di banana e di pepe. Questa birra è segnata dalla sua amarezza fine e la sua parte posteriore che lascia in bocca un gusto lungo, dovuto alla fermentazione lunga in cantina. Il suo sapore oscilla tra lo zuccherato e l'acido. Questa birra, con la sua immagine e la sua grande qualità occupa un posto centrale nel mercato delle birre premium. Con il 6,3% di alcool (vol).
  • 1664 Brune, birra oggi introvabile sul mercato, fu una prova per il marchio ed i clienti abituati alla 1664 Blonde. Ma la birra non ebbe il successo previsto: fu così che venne deciso di interromperne la produzione. Con il 6,3% di alcool (vol).
  • 1664 Blanc è una birra bianca ed al gusto di frutta. Il suo sapore è ottenuto grazie all'aggiunta di aromi di agrumi. Questa birra segna innanzitutto il mercato con il suo aspetto innovativo: una bottiglia di colore blu. È la prima bottiglia di questo colore venduta in così ampia scala in Francia. Con il 5% di alcool (vol).
  • 1664 Malt d'Exception, deve il suo nome al malto utilizzato per la sua fabbricazione, unico[2] secondo l'industria della birra, tratto da un orzo nominato due file di primavera. La sua schiuma è densa ed il suo sapore ricorda la 1664 Blonde con le sue note di banana e di miele.
  • 1664 Bière de Noël, è una birra alla spina trattata specialmente per le feste di fine d'anno. La sua schiuma è densa ed abbondante, dalle bolle fini e regolari. Il suo abito è ambrato, di un colore quasi crema con riflessi d'arancia. Il suo odore è ricco di caramello, frutta, luppoli con note di miele, cosa che fa ricordare le altre birre della gamma 1664. Il suo sapore ricco di aromi di caramella e di luppolo, oscilla tra lo zuccherato, l'amaro e l'acido.[3] Con il 5,5% di alcool (vol).
  • 1664 Bière de Mars, è un'altra birra alla spina, trattata soltanto all'inizio d'anno (trattata così con i primi raccolti di malto e di luppolo). Con una schiuma abbondante come la 1664 Bière de Noël, con il gusto di arancia e con lo stesso profumo, ricco di caramella, frutta, luppoli con note di miele. Il suo sapore, di un'amarezza più segnata, è morbido e zuccherato. L'unica differenza dalla 1664 Bière de Noël, risiede nelle note di rum scuro presenti nel suo odore ed i suoi aromi.[4]

Premi conseguiti[

La 1664 Blonde è stata eletta Champion Beer delle birre bionde « à la pression» (birra alla spina: The International Lager Competition), e ha ottenuto una medaglia d'oro per la categoria classe 2 di questa categoria, al Brewing Industry International Awards nel 2004[5] e nel 2005[6]. Ha anche ricevuto una medaglia di d'argento all'edizione 2002[7], nella categoria delle birre chiare di classe 1 (Lager class 1).

_____________________ //______________________

Di origine americana, ma coltivato interamente in Italia, il Cascade è stato inserito come luppolo dominante in questa birra per donarle sentori molto floreali

Si chiama Cascade, è americano, ma interamente coltivato in Italia. È il luppolo predominante presente nella 4 Luppoli Lager, la nuova birra nata in casa Poretti.
Si tratta di una vera e propria novità nel panorama birraio made in Italy, e vuole rappresentare la “rifioritura” italiana dopo l’esperienza della pandemia da Covid-19. Il birrificio della Valganna ha deciso infatti di ripartire con un prodotto ancora più nostrano per portare un messaggio di ottimismo e di fiducia. Il progetto nasce grazie alla collaborazione con una start up modenese, la Italian Hops Company, impegnata dal 2014 nella produzione e commercializzazione di luppolo. «L’abbiamo scelta perché è stata pioniera nel cambiamento che sta oggi avvenendo nel settore birrario italiano», dicono dal Birrificio Angelo Poretti, «creando un’industria del luppolo di qualità, sostenibile e trasparente, in cui i flussi informativi tra birrai e coltivatori sono prossimi e continui».

Nel bicchiere la 4 Luppoli Lager esalta al massimo il bouquet fragrante ed equilibrato delle quattro varietà di luppolo con cui viene realizzata. La sua schiuma ha una frizzantezza delicata dal corpo medio. In bocca sviluppa note floreali e una sensazione moderata di amaro. È perfetta se servita con formaggi di media stagionatura o con il parmigiano. Bene anche con piatti della cucina mediterranea ricchi di verdure, anche speziaticome possono essere quelli marocchini e senegalesi. Si sposa molto bene con primi di pasta con sughi di carne o di verdure o, ancora, con piatti di pesce come le zuppe, l’orata al forno o la spigola all’acqua pazza. Si serve in bicchieri alti e tondi e mai ghiacciata, per non far svanire tutto il suo corredo aromatico

_____________________ //______________________

W IL LUPPOLO!

Amore per la qualità, attenzione per i dettagli e dedizione sono i valori che ritroviamo quando assaporiamo una birra Poretti. La storia è lunga, 130 anni or sono, e vede un giovane Angelo Poretti investire tutti i suoi risparmi per aprire un birrificio, a seguito di un viaggio nei luoghi cult per la birra di qualità. Utilizzando solo ingredienti di prima scelta e acqua purissima direttamente dalla sorgente, Poretti fu uno dei pochi che investì praticamente tutto sulle varie selezioni di luppoli: nella sua gamma infatti vanno dai 3 ai 6 tipi diversi e tutti aggiunti in un momento determinato del processo produttivo. Questa Bock rossa è una doppio malto rotonda che si avvele di ben 6 luppoli e si distingue per i particolari aromi, davvero eccezionali per una birra, in grado di soddisfare i palati più esigenti.

Colore ambra-rame molto intenso con riflessi rubino e schiuma fine e persistente. Al naso sprigiona aromi molto invasivi di caramello e zucchero a velo che virano verso sentori di luppolo e più complessi di liquirizia e vaniglia. Al gusto conferma il braccio di ferro dolce-amaro in un contesto fresco di grande pregio, mostrando un corpo rotondo capace di una grandissima intensità e una lunga persistenza aromatica.

Ideale con una torta al cioccolato.